I Padri dello Yoga Moderno

Featured

Anche se il suo nome è forse meno noto di alcuni dei suoi famosi studenti, non è un’esagerazione chiamare Sri Tirumalai Krishnamacharya il padre dello “Yoga Moderno”. Il suo  sviluppo e un approccio unico allo Hatha yoga, insieme ad una instancabile promozione e ai suoi accoliti eccezionali, ha portato direttamente alla maggiore divulgazione dello yoga in occidente.

Krishnamacharya (1888-1989) era uno yogi e studioso indiano, che fu iniziato alle pratiche Hatha Yoga  formazione durante i sette anni trascorsi con il suo guru, Ramamohana Brahmacharya, che viveva in una grotta in una remota regione dell’Himalaya. Krishnamacharya trascorse anche molti anni a studiare e insegnare, in sanscrito, i riti e la filosofia vedica.

Il suo stile di yoga è il primo ad aver incorporato il movimento attraverso una serie di pose che sono coordinate con la respirazione, una tecnica che e’ nota come: “Vinyasa Yoga”. La parola vinyasa, come spesso accade nel sanscrito, può avere vari significati.

Dal sanscrito vi “in modo speciale”, nyasa “posizionare”, letteralmente vinyasa significa posizionare in modo speciale. Per estensione si intende: effettuare qualcosa in modo speciale.  Il modo più esplicativo per tradurre questa parola e’ riferisce al collegamento che avviene nella pratica yoga tra il movimento e respiro.Quando avviene applicato il principio del vinyasa infatti ogni movimento del corpo è associato ad un atto respiratorio secondo le indicazioni dell’ìnsegnante.

SUA SANTITÀ SRI SWAMI SIVANANDA SARASWATI

Fondatore della Divine Life Society
Nato 1887. Vive oggi in innumerevoli nomi e forme.

Sivananda Yoga è un approccio classico e olistico all’Hatha Yoga che distende e tonifica tutto il corpo. Questo stile di yoga non è stato modificato. Gli insegnamenti sono sopravvissuti intatti e vengono praticati come originariamente presentati in India da Swami Sivananda nel 1936.

Sivananda Yoga è una pratica internazionale che segue lo stesso formato in tutto il mondo. Sivananda Yoga è un sistema terapeutico completo progettato per aiutare il corpo a mantenere uno stato naturalmente salutare.  È stato sviluppato da Vishnu-Devananda che ha scritto uno dei classici dello yoga contemporaneo, “Il libro illustrato completo dello yoga”, pubblicato per la prima volta nel 1960 e ancora una delle migliori introduzioni allo yoga e pranayama disponibile.

SRI K. PATTABHI JOIS-FOUNDER OF ASHTANGA YOGA 1915 – 2009.
Sri Krishna Pattabhi Jois fu introdotto allo yoga nel 1927 a dodici anni quando partecipò ad una dimostrazione di S. T. Krishnamacharya che aveva imparato lo yoga in Tibet. Iniziò così i 25 anni di studio di Guruji con Krishnamacharya.

Nel 1929, Jois si trasferì a Mysore per studiare il sanscrito. Si sposò a Mysore e con sua moglie Amma ebbe tre figli.

Venti anni dopo fondò l’Ashtanga Yoga Research Institute, centro per lo studio e la pratica dell’Ashtanga Yoga un sistema di yoga La parola Ashtanga può indicare infatti due cose: il sentiero delle 8 braccia descritto in un antico testo, gli Yoga Sutra di Patanjali, oppure uno stile di Hatha Yoga noto anche come ashtanga vinyasa yoga.che è spesso promosso come una moderna forma di indiano classico la pratica specifica dello yoga nota come Ashtanga (sanscrito per “otto -limblitto “) Yoga.

Nel 1958 Jois iniziò a scrivere Yoga Mala. È stato pubblicato in India, ma ha impiegato più di 40 anni prima che fosse pubblicato in occidente.

YOGACHARYA B.K.S. IYENGAR 

Iyengar nacque Bellur Krishnamachar Sundararaja Iyengar nel 1918. Essendo il fondatore di Iyengar Yoga, è considerato uno dei più importanti maestri di yoga del mondo e ha praticato e insegnato yoga per più di 60 anni.

Ha scritto molti libri sulla pratica yogica e sulla filosofia, ed è meglio conosciuto per i suoi libri “Light on Yoga”, “Light on Pranayama” e “Light on the Yoga Sutra of Patanjali”. Ha anche scritto diversi testi di yoga definitivi. Lo yoga Iyengar viene insegnato in tutto il mondo.

Iyengar, è una forma di Hatha Yoga che pone l’accento sul dettaglio, sulla precisione e sull’allineamento nell’esecuzione della postura (asana) e del controllo del respiro (pranayama). Lo sviluppo di forza, mobilità e stabilità si ottiene attraverso le asana.

B.K.S. Iyengar ha sistematizzato oltre 200 posizioni classiche yoga e 14 diversi tipi di Pranayama (con variazioni di molti di essi) che vanno dalla base all’avanzato. Le classi di questo stile sono caratterizzate dall’esecuzione di asana tenute per tanto tempo. Questo aiuta a garantire che gli studenti progrediscono gradualmente passando da semplici pose a più complesse e sviluppando la loro mente, corpo e spirito attraverso un approccio passo-passo.

Iyengar Yoga utilizza spesso dei  sostegni come cinture, blocchi e coperte, come ausilio per eseguire asana (posture). Gli oggetti consentono agli studenti di eseguire correttamente le asana, riducendo al minimo il rischio di lesioni o sforzi e rendendo le posture accessibili a giovani e meno giovani.

L’ Iyengar yoga è conosciuto per i suoi effetti curativi, in particolare per coloro che hanno una salute cagionevole, con vari problemi fisici. Iyengar Yoga è saldamente basato sulle tradizional degli otto “rami” dello yoga di Patanjali Yoga Sutra.

PARAMAHANSA YOGANANDA

Paramahansa Yogananda (5 gennaio 1893 – 7 marzo 1952)  nato Mukunda Lal Ghosh  era uno yogi e guru indiano che introdusse milioni di indiani e occidentali agli insegnamenti della meditazione e del Kriya Yoga attraverso la sua organizzazione Yogoda Satsanga Society of India e Self-Realization Fellowship. Il suo libro, Autobiography of a Yogi rimane un capolavoro spirituale ed è stato incluso nei 100 migliori libri spirituali del XXI secolo.

INDRA DEVI ‘The First  Lady of Yoga”

Eugenie V. Peterson (12 maggio 1899 – 25 aprile 2002), conosciuta come Indra Devi,o Mataji, veniva spesso chiamata “La First Lady of Yoga”. Nel 1937, Krishnamacharya la ammise nella sua scuola – facendola diventare la prima donna (alunno) e la prima donna occidentale in un ashram indiano – e supervisionò personalmente la sua  pratica asana e pranayama. Verso la fine dell’anno le disse che doveva insegnare.

Dagli anni ’30 fino alla sua morte nel 2002, Indra Devi è stata determinante nella diffusione globale della pratica.è stata determinante nella diffusione globale dello yoga, insegnando in Cina, India, Messico, Russia e Stati Uniti.

Si sposò con un diplomatico cecoslovacco, e grazie al marito conobbe il Maraja di Mysore, nella cui reggia il maestro Krishnamacharya aveva aperto una yoga shala.  In quel periodo lei soffriva di un malessere al cuore e quando il marito fu inviato in Cina lei volle restare a Mysore per poter frequentare la yoga shala e guarire.

Nel 1985 si trasferisce in Argentina. Nel 1987 è stata eletta presidente d’onore della International Yoga Federation e Latin American Union of Yoga sotto la presidenza di Swami Maitreyananda a Montevideo, in Uruguay. È morta a Buenos Aires nel 2002 a 102 anni.